home

indice ceramisti

indice fabbriche

Aurelio CAMINATI QUOTAZIONI

Il pittore Aurelio Caminati, nato a Genova nel 1924, Ŕ tra i pochi ceramisti italiani a produrre lavori influenzati dalla pop-art.
Nel 1950 si trasferisce a Milano e
tiene la sua prima personale alla galleria Bergamini.
Nel 1955 partecipa alla Quadriennale di Roma nel 1956 Ŕ alla Biennale di Venezia.
Si avvicina alla ceramica intorno al 1962 frequentando la manifattura albisolese "
Pozzo Garitta", di  Bianco d'Albisola, dove realizza alcune terrecotte raffiguranti famosi personaggi contemporanei (Liz Taylor, De Chirico, ecc.) e oggetti di uso comune (elettrodomestici, motori, motociclette, ecc.) che, nel 1964, vengono esposte alla Galleria Milano.
Nello stesso anno partecipa alla Triennale di Milano.
Nel 1963 si avvicina alla Pop Art e poi attraversao una pittura figurativa fortemente citazionistica passa all'iperrealismo
Dopo l'esperienza di "Pozzo della Garitta" Caminati lavora per altre manifatture tra cui l'"
Isola", la "Viglietti Bruno Ceramiche" e la "Casa Museo Giuseppe Mazzotti 1903".
Nel 1970 presenta alcune sue opere al Salon de Mai di Parigi e aderisce al movimento iperrealista.
Nel 1974 esegue, presso la "
Sa.Val." di Angelo Platino, il ciclo dell'Orlando Furioso e nello stesso anno presenta alcuni dipinti alla Biennale d'Arte di Mentone, in Francia.
Nello stesso anno partecipa alla X
Biennale Internationale d'Art de Menton.
Nel 1975 fonda con Claudio Costa il Museo di Antropologia attiva di Monteghirfo.
Nel 1977 Ŕ alla mostra Pittori Genovesi a Berlino.
Alla fine degli anni Ottanta realizza, presso i forni dell "Fabbrica casa Museo G. Mazzotti 1903" un'opera dal titolo Drago/Chimera, donata al museo Mazzotti ed oggi conservata nel Giardino della manifattura.
Di questi anni anche alcune collaborazioni con la manifattura "
San Giorgio" di Albissola
Nel 1983 il comune di Volterra gli dedica un'antologica nelle sale del Palazzo dei Priori
Nel 1991 Aurelio Caminati partecipa alla manifestazione ceramica albisolese "Rassegna 2000" con alcune ceramiche realizzate presso i forni della manifattura "
Viglietti Ceramiche" di proprietÓ di Bruno Viglietti.
Alcune opere di Aurelio Caminati sono presenti alla V Biennale di Savona del 1992.
Dal 1994 vive e lavora nella Contea di Kerry, in Irlanda.
Nel luglio 1998 Genova gli dedica l'antologica “Aurelio Caminati opere dal 1947 al 1998” allestita a Palazzo Ducale.
Alcuni suoi lavori sono oggi conservati nel Museo Mazzotti di Albisola.
Aurelio Caminati muore in una casa di riposo nell'estate del 2012

www.signoriarte.com/c/caminati-aurelio/