home

indice ceramisti

indice fabbriche

Mario GAMBETTA QUOTAZIONI

Mario Gambetta, pittore, incisore, modellatore ed esperto fornaciaio, nasce a Roma nel 1886.
Frequenta la facoltÓ di Giurisprudenza e segue un corso di pittura alla scuola del Bruschi.
Al termine della prima guerra mondiale si trasferisce ad Albisola e inizia ad interessarsi all'arte della ceramica.
All'inizio degli anni Venti Ŕ direttore artistico della manifattura "
Alba Docilia", di proprietÓ di Adolfo Rossello.
Nel 1923 apre un laboratorio in proprio per la produzione di ceramiche artistiche e nel 1925 presenta due piatti, realizzati su suo disegno dalla fabbrica "
M.G.A." di Albissola Marina, alla Biennale di Monza.
Nel 1927, alla III Biennale di Monza, presenta alcuni lavori realizzati presso la manifattura ceramica albisolse la "
Fenice".
Nel 1929 Ŕ presente con una scultura in ceramica all'Esposizione di Belle Arti di Genova.
L'anno successivo alcune sue ceramiche, esposte alla IV Triennale di Milano, ricevono il plauso di
Gi˛ Ponti.
Nel 1931 presenta alla II Sindacale di Genova una scultura in terracotta intitolata "Record Women".
Tra la fine degli anni Venti e i primi anni Trenta gli viene affidato l'incarico di direttore della Scuola Ceramica di Albissola Marina.
A partire dai primi anni Trenta Mario Gambetta  collabora con "
La Casa dell'Arte" di Giuseppe Agnino, Giulio Barile e il fratello Angelo, e nel 1933 vengono presentate alla Triennale d'Arte di Milano alcune ceramiche di Gambetta rencanti il marchio della manifattura albisolese.
Nel 1942 Ŕ presente alla Biennale d'Arte di Venezia
Nel dopoguerra, pur dedicandosi sopratutto alla pittura, partecipa nel 1954 al Premio Nazionale per la Ceramica e nel 1961 al V░ Festival della Ceramica di Albisola.
Mario Gambetta muore ad Albisola nel 1968.

www.ilsegnonews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1112:mario-gambetta&catid=149&Itemid=317

www.signoriarte.com/artisti/g/gambetta-mario