ARCHIVIO DELLA CERAMICA ITALIANA DEL '900
www.archivioceramica.com PORTALE
SITI 
SPECIALIZZATI
RESTAURI E RESTAURATORI CASE D'ASTA ITALIANE MERCATINI E MERCANTI  MUSEI E COLLEZIONI MAGAZINES CONTATTI

MUSEI E COLLEZIONI

M.I.C.
Museo Internazionale della Ceramica di Faenza

Viale Baccarini 19
48018 - Faenza (RA)
Tel. 0546/697311 - Fax. 0546/27141
info@micfaenza.org
www.micfaenza.org

a
Interessante sito del più grande museo italiano dedicato alla ceramica, presenta al pubblico un'importante raccolta della produzione di manufatti ceramici dall'arcaismo alla contemporaneità.
Nelle sue sale ospita anche esempi di opere fittili risalenti al periodo ellenistico, all'età romana, ceramiche orientali, islamiche e dell'America precolombiana, arcaiche, medievali, rinascimentali, moderne e contemporanee.
Ampio spazio è dedicato alla collezione di opere italiane e straniere del Novecento.
Nel museo è presente anche un'importante biblioteca specializzata.
E' possibile
registrarsi nel sito ed iscriversi alla newsletter.
67 i contributi
video disponibili su youtube.com
Visita virtuale delle collezionia

a

M.U.S.A.
Museo della Ceramica di Savona
Palazzo Gavotti
Piazza Chabrol, 1
17100 - Savona
musei@comune.savona.it
www.museodellaceramica.savona.it
a
La singolare bellezza ed eleganze delle opere esposte del Museo della Ceramica documenta una tradizione i cui frutti si sono manifestati ininterrottamente per più di sei secoli a Savona e Albisola, che insieme costituiscono uno dei più importanti ed antichi centri produttivi del Mediterraneo.
Ancor oggi la ceramica costituisce l'espressione figurativa che meglio rappresenta e identifica la storia, l'arte e l'economia del territorio.
Ne sono testimonianza i musei, le chiese, i monumenti cittadini, l'arredo urbano e le numerose manifatture tuttora attive.
Il Museo della ceramica di Savona
a
Museo Regionale della Ceramica di Deruta
Largo San Francesco, 1
06053 - Deruta (PG)
Tel. 075 9711000 - fax 075 9711000
deruta@sistemamuseo.it
www.comunederuta.gov.it/cultura-e...
a
Fondato nel 1989 da Francesco Briganti, con la collaborazione, tra gli altri, di Alpinolo Magnini e Angelo Michetti, nasce con l'idea, dalle parole del fondatore, di "...costruire un museo da servire agli artisti derutesi, alla storia dell'arte ed al decoro della patria illustre delle majoliche, Deruta".
Dalle pagine del sito si può effettuare una visita ai tre piani dell'edificio che ospita la collezione del museo e che, tra le altre opere del '900, conserva lavori di Angelo Michetti, Alpinolo Magnini, Ubaldo Grazia e David Zipirovich.
Per conoscere meglio il Museo della Ceramica di Deruta visita anche:
Un Museo lungo un secolo
http://wikipedia.org/wiki/Utente:Mameli23/Sandbox
a
Musei Civici di Pesaro Museo delle Ceramiche
Palazzo Toschi Mosca
piazza Toschi Mosca, 29
61100 - Pesaro
Tel. 0721 387474-541
fax 0721 387524
musei@comune.pesaro.ps.it
www.pesaromusei.it/sedi.asp?id=14
a
Composti dalla Pinacoteca e dal Museo delle Ceramiche i Musei Civici di Pesaro accolgono il visitatore, sin dalla sala della biglietteria con il famoso grande tondo in maiolica raffigurante il volto di Medusa di Ferruccio Mengaroni che, nel 1925, durante l'allestimento della Seconda Biennale di Arti Decorative di Monza, cadendo travolse l'autore, causandone la prematura morte.
Le collezioni del Museo presentano ceramiche delle più importanti manifatture italiane del XVII e XVIII secolo, provenienti dalla raccolta Ugolini donata al Museo nel 1974, una selezione di porcellane orientali ed europee eseguite tra il XVII e il XIX secolo e la raccolta di maioliche del sette-ottocento già di proprietà della nobildonna Vittoria Toschi Mosca e donate al Museo insieme ad un importante nucleo di oggetti d'arti applicate, nel 1885.
La raccolta del '900 presenta alcune ceramiche dei primi del secolo delle più importanti manifatture pesaresi e l'insieme delle opere partecipanti alla III Mostra Nazionale della Ceramica tenuta a Pesaro nel 1952.
a
Museo delle Porcellane di Palazzo Pitti
Piazza Pitti, 1
50125 - Firenze
Tel. 0552388709 - 0552388761
Fax 0552388710

argenti@polomuseale.firenze.it
www.uffizi.firenze.it/musei/?m=porcellane
www.piccoligrandimusei.it/blog/portfolio_page/museo-delle-porcellane
a
Allestito nella Palazzina del Cavaliere, nella parte più alta del Giardino di Boboli è forse la più bella raccolta di porcellane antiche d'Italia, raccolte da Pietro Leopoldo e Ferdinando III e successivamente arricchita dai pezzi provenienti dalle dimore storiche di Parma, Piacenza e Sala Baganza e destinati ad impreziosire gli arredi della dimora fiorentina della reale famiglia Savoia
Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni 12
20121 - Milano
Tel. 02794889 - 02796334
Fax 0245473811
ferraris@museopoldipezzoli.it
www.museopoldipezzoli.it
a
Fondato nel 1881, dal collezionista Gian Giacomo Poldi Pezzoli, è la più importante istituzione italiana specializzata nello studio della storia del collezionismo e delle arti decorative.
Oltre ad un'importante collezione di dipinti italiani di epoca rinascimentale conserva interessanti raccolte di armi, ceramiche, porcellane, vetri, tessili, orologi e oreficerie. La collezione di ceramiche è costituita da opere delle manifatture di Meissen, Sèvres, Wedgwood, Berlino, Strasburgo, Vienna e dell'estremo oriente oltre che da porcellane italiane di Doccia e Capodimonte
a
Museo della Ceramica "Casimiro Marcantoni"
Via Santi Martiri, 4
01033 - Civita Castellana (VT)
Tel. 0761590401

info@ste-ber.com
www.civitacastellana.it/ceramica/index.htm
a
Interessante anche se di modeste dimensioni il museo raccoglie molti esempi della produzione civitonica del Novecento.
Alcune opere della collezione, prodotte dalle varie manifatture della città nel corso del '900 sono presentate nella galleria fotografica del
sito del Museo.
Sempre nelle pagine del sito uno spazio è dedicato alla storia e ai marchi delle
storiche manifatture locali.
Infine nel sito è presentato un curioso ed interessante
filmato, risalente agli anni del fascismo, con alcune riprese effettuate nella locale scuola ceramica. a

Grazia Maioliche
Via Tiberina 181
06053 - Deruta (Pg)
ubaldograzia@ubaldograzia.com
www.ubaldograzia.com/museo.html
a
Presso lo stabilimento è conservata la raccolta di ceramiche del Museo Grazia, costituito nel 2001 sulla base di un preesistente nucleo, che documenta, attraverso una campionatura della produzione dell'ultimo secolo, le antiche origini e lo sviluppo della fabbrica Grazia. Sistemata nello stesso sito della collezione di ceramiche del medico derutese Milziade Magnini (1883-1951), fra il 1923 e il 1935 presidente del Consiglio di Amministrazione della Società Anonima Combattenti G. Grazia, ne svolge anche la medesima funzione, di museo storico aziendale, dopo il trasferimento della Magnini nel Museo regionale della ceramica (1990).a
Museo Provinciale della Ceramica di Salerno (Vietri)
Villa Guariglia
Via Nuova Raito
84019 - Raito di Vietri sul Mare (SA)
Tel 089 211 835 - fax 089 210 946
museiprovincialisalerno@virgilio.it
www.museibiblioteche.provincia.salerno.it
a
Inaugurato il 9 Maggio del 1981 nella torretta Belvedere di villa Guariglia di Raito (SA) negli anni successivi lo spazio espositivo viene esteso al piano terra della villa per far posto alle numerose acquisizioni e donazioni.
Il percorso museale si articola in tre settori dei quali i primi due riservati alla ceramica popolare d'uso e di ispirazione religiosa a partire dal XVII secolo. Il terzo settore, suddiviso in settori nominativi di artisti e manifatture, è dedicato al cosiddetto periodo tedesco della ceramica vietrese, esposto al secondo piano nella sala Michelucci, con opere di Carrano, Dolker, Kowaliska, Procida, Gambone, Avallone, Pinto e altri esponenti.
Una selezioni di immagini della raccolta è visitabile alla pagina
Percorso Museale
visita anche:
http://xoomer.virgilio.it/analfin/ceramica.htm a
Museo della Ceramica di Nove
Palazzo De Fabris
36055 - Nove (VI)
tel. e fax 0424 829807
museo@comune.nove.vi.it 
www.ceramics.it/museo.nove/index_it.html
a
Situato nel Palazzo De Fabris, già sede dell'Istituto d'Arte per la Ceramica presenta una collezione di ceramiche venete, novesi e vicentine in particolare, del Settecento Settecento, Ottocento  e Novecento.
Nelle raccolte del museo anche un'interessante collezione di "
cuchi", fischietti in terracotta, già appartenenti alla collezione Nino Athos Cassanelli, di cui 190 di produzione veneta, circa 300 provenienti da vari paesi europei e gli altri appartenenti alla tradizione delle varie regioni italiane. a
Galleria Rometti
Piazza Carlo Marx, 4
06019   Umbertide (PG) 
Tel. 349 3591211

La Galleria Rometti
a
La galleria presenta circa 200 pezzi recuperati dall’attuale proprietario Dino Finocchi in oltre 40 anni presso antiquari, mercatini e privati che permettono di ripercorrere la storia dell’azienda
La Galleria è aperta al pubblico il sabato e la domenica, da settembre a maggio e negli altri mesi solo su prenotazione.
Nel sito del Comune di Umbertide un
video presenta la collezionea
Museo della Ceramica di Montelupo
piazza Vittorio Veneto 8-10 -
50056 -  Montelupo Fiorentino (FI)
tel. 0571 51352 - 51087 - 51543 fax 0571 542588
info@museomontelupo.it
www.museomontelupo.it/index.php/it/
a
Inaugurato il 3 Luglio 1983 con il nome di "Museo della Ceramica e del Territorio" e con sede nel Palazzo del Podestà, viene definitivamente aperto al pubblico due anni dopo. Nel 1985 la collezione di ceramiche trova finalmente sede al primo piano del palazzo e nel 1993 la raccolta va ad occupare anche il piano superiore.
Nei primi anni 2000 il comune acquisisce gli adiacenti locali della ex fornace Alderighi che diviene elemento essenziale del percorso museale.
Nel Maggio del 2008 la sede viene spostata nel Nuovo Museo che al piano terra ospita una ricostruzione del "pozzo dei lavatoi" fonte del primo importante ritrovamento di ceramiche medievali di Montelupo, alcune maioliche d'uso del XIII-XV secolo e la ricostruzione di una mensa medievale. Al piano superiore sono esposte ceramiche rinascimentali.
Nella prima storica sede del museo, nel palazzo del Podestà, e oggi ospitato il
Museo Contemporaneo di Pittura, Scultura Design e Ceramica dalla fine dell'Ottocento ad oggia
Museo della Ceramica di Grottaglie
Castello Episcopio
l.go Maria Immacolata
74023 - Grottaglie (TA)
099 5620222 - 800545333
info@museogrottaglie
www.museogrottaglie.it/pagina1.asp
a
Il museo occupa i locali delle ex stalle del castello fortificato Episcopio costruito alla fine del XIV secolo su ordine dell'Arcivescovo Giacomo D'Atri, come sede dell'Arcivescovato, e raccoglie circa 400 ceramiche realizzate a partire dall'VIII secolo ad oggi.
Il museo, di grande suggestione architettonica, è articolato in cinque sezioni:
Ceramica tradizionale d'uso, Archeologica, Maioliche, Ceramica contemporanea e Presepi a
Museo della Ceramica - Mondovì
Palazzo Fauzone di Germagnano
Piazza Maggiore, 1
12084 - Mondovì (CN)
tel. 0174 481518 - 0174 330358

info@museoceramicamondovi.it
www.museoceramicamondovi.it/index.php
a
Il museo sorge nelle sale del prestigioso Palazzo Fauzone di Germagnano, di proprietà della Provincia.
Il Museo ospita al
primo piano il percorso della storia ceramica monregalese con reperti che risalgono al I secolo a. C. e di età basso-medievale, ceramiche liguri del Settecento, esempi di decorazione e foggiatura delle varie epoche ed esempi di ceramiche per la tavola.
Il
secondo piano è dedicato alla produzione ceramica dell'Ottocento e del Novecento.
Infine nei due piani del Museo si trovano le sale multimediali che accolgono il visitatore illustrandogli le varie fasi della lavorazione ceramica e offrono uno spazio dedicato alla presentazione di otto diversi esempi di tavole apparecchiate con servizi prodotti nel comprensorio monregalese, nell'arco degli ultimi due secoli.
Il video
Mondovì, Moya en repérage au Museo della ceramicaa
Museo Acerbo delle Ceramiche di Castelli
via Acerbo, 1
65014 - Loreto Aprutino (PE)

info@museiciviloretoaprutino.it
www.museiciviciloretoaprutino.it/index
a
Allestito nel 1957 dall'architetto Leonardo Palladini, il Museo delle Ceramiche di Castelli, costituito dalla collezione del barone Giacomo Acerbo e conserva 570 ceramiche, databili dal XVI al XIX secolo, quasi tutte esempio della produzione di castellana.
Le ceramiche della collezione sono esposte in ordine cronologico nelle sei sale.
Unica opera del Novecento, facente parte della collezione, un piatto istoriato, con la chiamata da parte di Roma di Cincinnato, capolavoro del prof. Alfredo Santarelli realizzato a lustri metallici.
Video della Collezione Matricardi
Ceramic Museum in Castellia
Museo della Ceramica di Castellamonte
Piazza Martiri della Libertà 28 - 10081 (TO)
0124 51.870 Fax.0124 51.87.250
castellamonte@reteunitaria.piemonte.it
http://museoceramica.altervista.org
a
Già sede del Comune dal 1854 al 1990 il Palazzo dei Conti Botton ospita dal 1993 la "Raccolta Civica di Terra Rossa", un vero e proprio museo della ceramica diviso in due sezioni: una storica rappresentata da vasellame e parti di stufe a legna dei secoli XVII, XVIII e XIX, l'altra costituita dalla donazione di opere di artisti che negli anni hanno partecipato Mostra della Ceramica ospitata dal palazzo con cadenza annuale, e dai lavori degli studenti del locale Istituto d'Artea
Museo Regionale della Ceramica di Caltagirone
95041 Caltagirone (Catania), Via Roma – Giardini Pubblici;
Tel. 0933/21680-50783-52783 Fax 0933726972
www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbeni...multimedia.html#ct
a
Ubicato in una costruzione degli anni Cinquanta a ridosso della Villa Comunale il Museo viene inaugurato nel 1965.
Di particolare interesse è l'ingresso costituito da una sequenza di scalinate ornate di decori ceramici.
La collezione è articolata in tre sezioni:
"Mondo antico" con reperti di età preistorica, protostorica, classica romana e paleocristiana
"Medievale" con manufatti ceramici da X° al XV° secolo
"Post medievale e Moderna" che presenta ceramiche di Caltagirone dal XVI° al XIX° secolo e opre fittili provenienti da altre località della Sicilia
Nel sito di particolare interesse due filmati:
Le collezioni e La ceramica a lustro dorato a
Museo della Ceramica di S. Stefano di Camastra
Palazzo Trabia
Via Palazzo
98077 - Santo Stefano di Camastra (ME)
Tel. 0921 331110
www.santostefanodicamastra.net...
a
Aperto al pubblico in occasione del Natale 1994, nelle sale di Palazzo Trabia, raccoglie una serie di esempi di oggetti d'uso dell'antica tradizione ceramica stefanese come il ciascu (il fiasco) la cannata (boccale per il vino o l'acqua) il bummulo (brocca alta e stretta con due manici) la burnia (contenitore per le olive) e ancora acquasantiere, lucerne, le tipiche pigne, le giare...
Inoltre il museo presenta una raccolta di antiche mattonelle maiolicate stefanesi a datare dal XVII secolo.
a
Museo Internazionale Design Ceramico di Cerro (Laveno)
Palazzo Perabò, Via Lungolago Perabò, 5
- 21014 LAVENO MOMBELLO (VA)
Tel/fax :0332 666530
segreteria@midec.org
www.midec.org
a
Inaugurato nel 1971 nel cinquecentesco Palazzo Perabò a Cerro di Laveno Mombello, in provincia di Varese (VA) il Museo presenta opere in terraglia forte prodotte dalle manifatture lombarede dalla metà dell'Ottocento ai giorni nostri, provenienti dalle raccolte donate da Franco Revelli, Scotti-Meregalli e dalla Società Ceramica Italiana Richard-Ginori oltre ad esemplari, donazioni di collezioni private.
Oltre alle opere dei grandi maestri del Novecento, quali Andlovitz, Biancini, Campi, Gariboldi, Melandri e Ponti sono esposte opere di importanti autori contemporanei 
a
Museo della Ceramica Manlio Trucco
Piazza San Francesco
17011 Albisola Superiore (SV)
Te. 019482741 - 019485785 - 019484615
www.albissola.com/MuseoTrucco.htm
a
Realizzato, su progetto dell'architetto futurista Mario Labò nel 1928, il museo ha sede nell'ex casa-studio del ceramista e pittore Manlio Trucco.
Inaugurato nel 1989 nelle sue sale presenta ceramica di produzione albisolese e savonese dal VXà Al XIX° secolo e un'ampia raccolta di manufatti realizzati dai più importanti artisti attivi tra l'inizio del XX° e gli anni Cinquanta, in Albissola e al piano superiore alcuni reperti di epoca romana, provenienti da una vicina sede di scavi archeologici.
a
Casa di Asger Jorn
via D'Annunzio, 8 -
Albissola Marina (SV)
Tel. 019400291 - Tel. 019400291
www.architetturadelmoderno.it
a
Lasciata dall'artista danese, cittadino onorario dal 1959, al Comune di Albissola, la splendida villa è oggi sede del museo con le opere dell'artista e di una foresteria che ospita artisti provenienti da tutto il mondo intenzionati a lasciare il loro segno nelle fornaci della città.
Dopo un lungo ed accurato restauro dei due distinti corpi della villa è tornata alla fuibilità dei visitatori dal settembre 2012
a
  Fabbrica Museo Giuseppe Mazzotti 1903
Viale Matteotti 29
17012 Albisola Mare (SV)
Tel. e Fax 019 489872
www.gmazzotti1903.it  
a
Realizzato nella sede della manifattura su un progetto del 1934 dall'architetto futurista Nicolaj Diulgheroff , nel 1964 diviene, grazie alla collaborazione tra Giuseppe Bepi Mazzotti e Mario Fusco, Museo della manifattura.
Riordinata dal ceramologo Fulvio Maria Rosso nel 1987 la collezione è oggi presentata al pubblico, frutto del riordino realizzato da Tullio Mazzotti e Antonella Marotta, nel 1995.
La raccolta è suddivisa in quattro periodi temporali: "gli inizi dell'attività" , "il secondo futurismo", "gli anni Cinquanta" e "i contemporanei".
Di notevole interesse lo spazio espositivo all'aperto allestito nel piccolo, ma ricco di opere di importanti artisti, giardino della fabbrica
a
Museo Chini
tel 055 8457197
tel 055 8456230
biblioteca@comune.borgo-san-lorenzo.fi.it
www.museochini.it/le_fornaci-san-lorenzo
www.ilfilo.net/museochini.htm
a
Inaugurato alla fine del 1999 nella villa Pecori Giraldi, del XIII°, secolo il museo raccoglie testimonianze dell'opera del più importante ceramista italiano attivo a cavallo di Ottocento e Novecento.
Al piano terra, oltre alla storia artistica della famiglia Chini e dei suoi componenti è presentata al visitatore la ricostruzione di una manifattura ceramica dell'epoca e la ricostruzione di un forno a legna utilizzato per i decori a lustro.
Al primo piano è raccolta la collezione delle ceramiche Chini realizzate sia nel laboratorio dell'Arte della Ceramica che in quelle delle Fornaci San Lorenzo al Mugello
a
Museo Duca Di Martina di Villa Floridiana
via Cimarosa, 77 - via Aniello Falcone, 171
80127 - Napoli
tel. 0815788418
sspsae-na.martina@beniculturali.it
www.polomusealenapoli.beniculturali.it
a
Aperto al pubblico nel lontano 1931 presenta una delle più importanti collezioni italiane di arti decorative databili tra il XII° e il XIX° secolo raccolta dal Duca di Martina Placido de Sangro, nella seconda metà dell'Ottocento.
La collezione, ereditata dal nipote del Duca, fu donata alla città di Napoli nel 1911 e collocata nella bella villa Floridiana, in stile neoclassico, già appartenuta alla Duchessa Lucia Migliaccio, moglie morganatica del re Ferdinando I di Borbone
a
Museo Civico di Lodi
Corso Umberto, 63 - Lodi
Tel. 0371.420369 - Fax 0371.427179
www.museilodi.it
a
La sezione del Museo dedicata alla ceramica presenta reperti di scavo risalenti ai secoli XV°-XVII° provenienti fa manifatture lodigiane, pavesi e da altri centri del nod-Italia.
Numerose le ceramiche lodigiane dal '700 al '900 provenienti da importanti donazioni tra cui quella di A. Dossena del 1934 che fu esposta, per la prima volta nel 1958.
Nel 1975 grazie al lascito dell'avvocato Alberto Robiati la sezione ceramica del Museo fu ristrutturata ed ampliata e nel 1978, aperta al pubblico
a
MCZ Museo Carlo Zauli
via Della Croce, 6 - 48018 Faenza RA
ph./fax 0546 22123
www.museozauli.it
a
Nel 1949 Carlo Zauli rilevava il laboratorio del ceramista faentino Mario Morelli, ricavato dalle stalle del Convento di San Francesco, a Faenza. E' in questi locali, ampliati e ristrutturati dal maestro che oggi sorge il Museo che, oltre ad esibire la collezione permanente di opere dell'artista, svolge attività di conservazione e di archiviazione delle sue opere. Inoltre, nel laboratorio, rimasto esattamente come lasciato dall'artista, operano saltuariamente grandi nomi della ceramica contemporanea di tutto il mondoa
Museo dell’Arte Ceramica di Ascoli Piceno
Piazza San Tommaso
63100 Ascoli Piceno
Tel. / Fax 0736.298213
info@ascolimusei.it
www.ascolimusei.it/museo-arte-ceramica
a
Inaugurato nel 2007 nell'edificio che affianca la chiesa romanica di San Tommaso ospita le collezioni comunali, le ceramiche della collezione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno e della raccolta della famiglia Matricardi.
Della collezione del Museo fanno parte maioliche arcaiche e produzioni del XIX° e XX° secolo sia di produzione locale che provenienti da Deruta, Faenza, Montelupo Fiorentino, Savona e Genova.
Nel Museo è presente un laboratorio con tornio e forno
a
Museo delle Arti Applicate e della Moda Boncompagni Ludovisi
Via Boncompagni, 18
00187 Roma, Italia
Tel. 06 42824074
www.museoboncompagni.beniculturali.it
a
Nella bella palazzina nel cuore di Roma appartenuta alla famiglia Ludovisi Boncompagni ha sede il Centro di promozione e documentazione delle Arti decorative, della Moda e del Costume.
Nella sezione dedicata alle Arti Decorative sono presenti numerose ceramiche dei primi trent'anni del novecento italiano provenienti da donazioni private e raccolte su iniziativa dell'associazione "Amici del Museo per le Arti Decorative" di Roma
a
MUCEB - Museo Civico della Ceramica - Burgio
Museo delle Ceramiche di Burgio
Piazza Santa Maria 92010 Burgio (Ag)
Tel. 0925.64016 - Fax 0925.65007

www.muceb.it
a
Inaugurato nel giugno del 2010 sorge nei locali dell'ex monastero annesso alla chiesa Di Santa Maria delle Grazie.
Diviso in quattro epoche storiche: Cinquecento, Seicento, Settecento e Ottocento, raccoglie le testimonianze storiche dell'arte fittile di Burgio e dei suoi maestri artigiani.
Il videoa
Museo Civico Rocca Flea - Gualdo Tadino
Via Della Rocca - Gualdo Tadino
Tel +39 0759142445 +39 075916078

info@roccaflea.com
www.roccaflea.com
a
Inaugurato negli spazi della Rocca Flea di Gualdo Tadino, nel 1999 accoglie al primo e al secondo piano della Palazzina Del Monte il Museo Civico. Nell'atrio e in una sala del primo piano è esposta la sezione ceramica con reperti risalenti al XV° secolo e numerosi lavori del XIX° e XX° secolo, decorati a lustro oro e rubino, dei più importanti maestri localia
Museo Comunale di Gubbio
- Palazzo dei Consoli Piazza Grande - Gubbio (PG)
Tel. 075 9274298
info@museogubbio.it
www.comune.gubbio.pg.it
a
Allestito nelle sale del trecentesco Palazzo dei Consoli ospita al suo interno le collezioni del Museo Civico, tra cui quella di ceramica, allestita nella sala della Loggetta e lungo il Corridoio Segreto, con esempi di manufatti fittili arcaici risalenti al XIV° secolo, una bella raccolta di maioliche a lustro rosso e oro provenienti della bottega di Mastro Giorgio Andreoli di epoca rinascimentale e opere dell'Ottocento e Novecento italianoa
Museo della Ceramica della Tuscia
Via Cavour, 6
01100 - Viterbo
Tel. 0761346136

www.museodellaceramicadellatuscia.com
a
Situato nel centro storico di Viterbo, all'interno delle del seicentesco Palazzo Brugiotti,  ospita al piano terreno, il Museo della Ceramica della Tuscia, con le sue collezioni di manufatti fittili risalenti al Medioevo, al Rinascimento e ai secoli XVIII e XIX°a
Raccolta Internazionale d'Arte Ceramica
Istituto Statale d'Arte "F.A. Grue"
Via Convento,1 - 64041 Castelli (Teramo) Tel. 0861.979221
isagrue@arteceramica.it
www.arteceramica.it/raccolta4.html
a
La "Raccolta Internazionale d'Arte Ceramica Contemporanea", dopo essere stata ospitata per alcuni anni nei locali dell'ex Convento dei Frati Minori Osservanti, poi Museo della Ceramica, è oggi accolta negli spazi dell'Istituto Statale d'Arte F. A. Grue di Castelli e documenta i risultati del lavoro artistico di oltre 500 artisti, di 50 nazioni diverse, attivi nell'ultimo mezzo secoloa
Museo Diocesano Palazzo Vescovile
Via Urbano, VIII° - 61049 URBANIA (PU)
museodiocesano@casteldurante.it
www.arcidiocesiurbino.it
a
Il museo ha sede nell’ex Palazzo vescovile, solenne edificio che trova origine nell’abbazia benedettina di San Cristoforo del Ponte. Qui è conservata una rara e documentata raccolta di ceramiche che, grazie alle donazioni del compianto ceramologo don Corrado Leonardi, comprende numerosi esemplari della tradizione durantina-urbaniese, dal basso Medioevo al '900 a
Museo della Ceramica di Fiorano Modenese
Castello di Spezzano
Via del Castello, 12
Spezzano di Fiorano Modenese
Tel. 0536 833412 / 833418
Fax 0536 833431
cultura@fiorano.it 
www.fiorano.it/Turismo/cultura/museo.shtm
a
Il Museo della Ceramica di Fiorano Modeneseé un museo di carattere tecnologico; obiettivo del percorso museale è documentare la peculiarità di questo territorio, la sua vocazione alla lavorazione dell’argilla, dal Neolitico fino all’età Contemporanea.
Il percorso espositivo ha un taglio didattico che favorisce il contatto diretto tra visitatore e oggetto e vede la presenza di pannelli didascalici, plastici, ricostruzioni ambientali, e fornaci per la cottura dei manufatti ricostruite con l’ausilio dell’archeologia sperimentale.
a

Museo Villa Urania
Fondazione R. Paparella e M. Devlet ONLUS
via Piave, 139 - Pescara
Tel/fax 085 4223426

fondazionepaparella@gmail.com
www.museopaparelladevlet.com/galleria/collezione-permanente.html
a
Il Museo è ospitato in una villa ottocentesca in stile eclettico sita nel cuore di Pescara, di fronte alla centralissima Piazza della Rinascita. Al suo interno è custodita la Collezione Paparella Treccia Devlet, frutto di 40 anni di ricerca e di studi del Professore Raffaele Paparella Treccia, che ha donato la collezione e la villa ad una fondazione intitolata a lui e a sua moglie Margherita Devlet.
La raccolta è composta da 146 selezionati capolavori della maiolica artistica di Castelli, ordinati secondo un criterio cronologico, opera dei maggiori maestri castellani attivi tra il XVI e il XIX secolo, fra cui Francesco Grue (1618-1673), il figlio Carlo Antonio (1655-1723) e il nipote Francesco Antonio Saverio (1686-1746), nonché i principali esponenti delle famiglie Gentili, Cappelletti e Fuina.
a
www.archivioceramica.com PORTALE
SITI 
SPECIALIZZATI
RESTAURI E RESTAURATORI CASE D'ASTA ITALIANE MERCATINI E MERCANTI  MUSEI E COLLEZIONI MAGAZINES CONTATTI